Novi Hockey sconfitto da Cittadella

Nella quattordicesima giornata di A1 il Novi Hockey è stato sconfitto in casa da Cittadella per 10‐3. Bella partita, ricca di goal ed occasioni, i novesi hanno affrontato a viso aperto gli avversari ma hanno dovuto arrendersi alla loro maggior classe.
Coach Tarantola recupera Gambarotta e Barcella e schiera un Novi più aggressivo, che pressa a tutto campo.
Gli ospiti però non si lasciano intimidire e vanno in vantaggio dopo 5′ con Tombolan che poco dopo si ripete per il 2‐0. Il Novi reagisce e accorcia con Gastaldi, rapido a sorprendere la difesa veneta. Novi fa pressione ma si scopre troppo e subisce le micidiali ripartenze degli ospiti. Tra il 10′ e il 20′ arrivano altre 3 reti del Cittadella, prima che Botto trovi la seconda rete novese su assist di Corio. 5‐2 al riposo.
Anche la ripresa è molto spettacolare, i primi 10′ minuti sono un continuo ribaltamento di fronte, senza interruzioni, con il disco sempre in gioco. Arriva il 6‐2 degli ospiti e poco dopo Montanari segna la terza rete in power‐play con una gran giocata. Il Novi alza il ritmo nel tentativo di riaprire il match ma il portiere ospite non si fa sorprendere. Negli ultimi minuti i padroni di casa calano e Cittadella ne approfitta trovando altre 4 reti fino al 10‐3 finale.
Risultato che parla chiaro, Cittadella ha fatto un’ottima prova e ha sfruttato ogni distrazione novese. Il Novi Hockey comunque non ha sfigurato, giocando a viso aperto, costruendo buone occasioni.

Da oggi comunque la testa è alla prossima partita, che è senza dubbio la più importante della stagione, sabato sera a Novi lo scontro diretto con Verona deciderà la salvezza.
Sugli altri campi Monleale supera Padova per 4‐3, Roma e Asiago pareggiano 2‐2, Molinese soffre contro Verona ma vince 3‐2 e Milano batte Vicenza per 7‐2.
A quattro giornate dal termine della regular season i play‐off sembrano ormai questione tra Milano, Padova, Monleale e Cittadella, con 3 squadre in 2 punti, Molinese indietro di 5 punti pronta a
sfruttare eventuali passi falsi. In coda, come detto, la salvezza è una lotta a due tra Novi e Verona che si affronteranno il prossimo week‐end.