La A.S.D. Novi Hockey Interviene in merito ai lavori di ristrutturazione del pattinodromo di Novi Ligure

 

Ristrutturazione del pattinodromo di Novi Ligure, interviene l A.S.D.  Novi Hockey

 

La società ASD Novi Hockey, in merito all’articolo pubblicato sul bisettimanale provinciale Il Piccolo, inerente i lavori di ristrutturazione del pattinodromo, trasmette la seguente dichiarazione, a firma congiunta del direttivo di Società:

“Anche se con una settimana di ritardo, stiamo per raggiungere traguardi importanti, come sempre quando il movimento sportivo guadagna nuovi spazi e strutture per svolgere la sua attività, ancora più prezioso se si considera che si tratta di uno dei due-tre pattinodromi coperti nel nord – ovest Italia, attrezzato per l’hockey in line.

Siamo in periodi di magra e quando quest’estate il Sindaco Rocchino Muliere, l’Assessore allo sport Gabriele Stefano e il presidente della locale Consulta Sportiva Adriano Reale ci hanno contatto riferendoci di avere trovato i quattrini necessari per la ristrutturazione dell’impianto di pattinaggio siamo rimasti a dir poco meravigliati. C’è stata poi la diatriba su quale fondo per il pattinaggio utilizzare perché il pattinaggio artistico e l’hockey in line viaggiano su materiali difficilmente compatibili; anche in questo caso, la mediazione di Gabriele e l’Azienda Consortile ci ha portato ad un accordo, trovando la classica via di mezzo che accontenta tutti i pattinatori.

Al momento non possiamo criticare, ma possiamo solo ringraziare di tutto quello che stanno facendo. 

I lavori di ristrutturazione che sono in parte finanziati dal Comune di Novi Ligure e in parte dalla Azienda Consortile (che ha già provveduto a sostituire il vetusto e mal funzionante impianto di illuminazione con uno a led di ultima generazione) prevedono, per chi non lo sapesse, oltre al rifacimento del fondo di pattinaggio, anche la messa a norma di tutta la struttura, le coperture degli spogliatoi e l’apposizione di due container abitabili ad uso spogliatoio.

Così il Presidente Francesco Crisci “Finalmente ci siamo, il “pressing” sull’Amministrazione e la lunga fase dei lavori ha dato i frutti che ci aspettavamo, l’impianto sta’ per essere completamente ristrutturato, tutte le superfici sono state rese antipolvere, gli spogliatoi esistenti saranno completati ed arredati e ne saranno aggiunti due sotto forma di moduli-container abitabili, il fondo sarà nuovo e ottenuti i previsti permessi verrà montata una tribuna per il pubblico. Per quanto riguarda gli spazi pattinabili, la pista piana verrà realizzata con una pavimentazione che tiene conto delle esigenze dell’artistico e dell’inline, ma è buona anche per la corsa. La superfice, realizzata con uno strato di alcuni centimetri di guaina plastica, sarà oggetto da parte della ditta esecutrice di particolari attenzioni sia in fase di stesura sia nella scelta della granulometria. Abbiamo, unitamente al pattinaggio artistico, effettuato diversi test con risultati molto soddisfacenti per quanto riguarda la scorrevolezza e la tenuta: rispetto alla pavimentazione precedente, a parità di condizioni, siamo più veloci e più stabili. La settimana di ritardo sulla consegna della pista è fisiologica e non ci turba.

Questa notizia relativa al Pattinodromo di Novi Ligure che tornerà a spendere rappresenta davvero un momento felice per l’impiantistica sportiva, inserendosi tra l’altro in un processo virtuoso che vedrà, nell’area di Viale Pinan Cichero, realizzazioni importanti quali il nuovo San Marziano. Sto seguendo da vicino le varie fasi e mi sono già complimentato con Muliere, Gabriele e Reale per il coronamento di un importante lavoro di ristrutturazione. Il pattinodromo di Novi costituirà senza dubbio una risorsa preziosa per le società sportive locali e mi auguro che presto possa ospitare manifestazioni adeguate al livello della struttura.”