Con la vittoria di domenica il Novi Hockey è matematicamente qualificato ai Play off scudetto

Arriva sul campo di casa la matematica qualificazione ai Play Off  scudetto 2022 per la formazione del Novi Hochey.

In una domenica di festa, dove nelle ore precedenti si erano sfidate le formazioni della U12 del Novi Hockey e dei Draghi Torino è andata in scena alle ore 18.30 la dodicesima giornata di campionato di serie C.

Dopo il lunghi mesi invernali dove si era arrivati in molte occasioni a schierare un Roster minimale il Coach Lazzi ha avuto domenica a disposizione quasi tutti i giocatori, e la differenza si è vista, da parte Draghi Torino due linee ben rodate, e il bel gioco è andato in scena.

Ritmo da subito alto per la squadra locale che in casa  prova a imporre il proprio gioco, cambi di linea veloci e ben composti portano a 1.12 dal fischio di inizio in rete Arbasino Stefano che sblocca il risultato servito perfettamente da un assist di Edoardo Crisci.

A 14,46 il raddoppio lo firma Lamberto Cantarutti che insacca con un tiro preciso e potente su cui il portiere non può che raccogliere il disco in rete.

Ma l’illusione di una partita semplice dura poco e Fazio accorcia le distanze a 13,24 dal termine del primo tempo portando il risultato sul 2 a 1.

Partita in sostanziale equilibrio sino a 6.43 dal termine del primo tempo con continui e veloci ribaltamenti di campo e ottime parate dei golie ma un gancio con bastone pone il Novi Hockey in penalty e il Coach cambia rapidamente la linea, 32 secondi dopo e nuovamente Cantarutti che in inferiorità numerica recupera un disco si invola verso la linea di fondo e insacca nell’angolo alto della porta di Vandoni, è l’episodio che cambia la partita e a 4,18 è Riccardo Oddone a andare a segno portando la squadra locale alla fine del primo tempo sul 4 a 1.

Con la tranquillità di 3 reti di scarto  arriva dopo 1,25 la rete Cantarutti che mette al sicuro il risultato, ma nell’hochey basta poco  per riaprire una partita e i Draghi hanno ottimi giocatori e a 15,55 raddoppiano su una delle poche disattenzioni della linea difensiva con Fazio servito da Bortolotto su cui un ottimo Luca Taraschi non può nulla e partita nuovamente riaperta.

31 secondi dopo è nuovamente Cantarutti a segnare la rete del 6 a 2 ma i ritmi sono alti e le disattenzioni si pagano, Famà trova un pertugio libero e insacca per i Daghi a 11.06 dal termine.

Lazzi sistema le linee, dentro la prima che pare abbia più gambe nei minuti finali e a 6.39 su preciso assist di Crisci, autore di una prova impeccabile, Cantarutti infila la porta di Vandone  per il 7 a 3 che taglia le gambe dei Draghi.

A 5,05 dal termine uno stanchissimo Marchis prende 2 minuti di penalità per carica scorretta e in superiorità numerica Oddone servito da Gastaldi insacca di potenza per l’ 8 a 3 finale.

Partita sempre corretta pochi falli e ottimo gioco per i numerosi spettatori presenti al Pattinodromo Parodi, ora testa a domenica per la trasferta a Castellana (MN), contro i Lupi, ma se i ragazzi e le ragazze giocano come oggi Tarantola può stare tranquillo.