Asiago amara per il Novi Hockey

Nella tredicesima giornata di A1 il Novi Hockey ha affrontato in trasferta gli Asiago Vipers, uscendo sconfitto per 8-6 al termine di 50′ molto equilibrati e combattuti. Partita molto intensa e ricca di goal che lascia però più di un rimpianto tra i novesi, condannati alla sconfitta da un paio di ingenuità in difesa e da qualche decisione arbitrale più che contestata.

Il Novi Hockey ha affrontato la trasferta senza Barcella, infortunato, e con più di un giocatore non al meglio, ma ha disputato una buona prova giocando alla pari con avversari sulla carta più forti su un campo molto difficile. Al vantaggio novese di Corio, in gran serata, 4 goal in totale, ha risposto dopo poco l’Asiago, che, complice le prime superiorità ha poi allungato portandosi sul 3-1. Il primo tempo è stato un continuo ribaltamento di fronte, con molte occasioni da ambo le parti, Corio e Gastaldi hanno risposto alle successive due reti venete fissando il punteggio sul 5-3 a fine tempo.

Nella ripresa il copione non è cambiato, con Novi a inseguire e Asiago a cercare di mantenere le distanze. Dopo la quarta rete di Corio è arrivata ancora una rete veneta in superiorità, a metà tempo il giovane Badan ha accorciato ancora mettendo a segno il suo primo goal nella massima serie. A pochi minuti dalla fine, con il Novi sotto di un goal per 7-6 ma in attacco in cerca del pari, una doppia inferiorità alquanto contestata ha spianato la strada ai veneti, che hanno chiuso i conti con l’ottava rete.

Sconfitta che brucia, arrivata al termine di 50′ ben giocati, diversi giocatori non erano al meglio ma hanno stretto i denti e dato tutto in pista. Peccato per i punti sfumati. Non è nella filosofia del Novi Hockey cercare alibi, ma alcune scelte arbitrali hanno sorpreso tutti. Si torna a casa con maggiore convinzione e consapevolezza di poter fare bene in vista delle prossime due decisive partite in casa.

Sugli altri campi, vittoria di Cittadella su Monleale per 3-2, nette affermazioni per Milano e Padova e pareggio tra Molinese e Vicenza. In classifica, Milano e Padova virtualmente ai play-off con Cittadella e Monleale in vantaggio di 5 punti sul terzetto formato da Vicenza, Molinese e Asiago.

Domenica invece la doppia sfida in U-16 tra Novi e Monleale ha visto prevalere nettamente i giovani tortonesi.